Vivere in modo sano

Come alimentarsi in modo sano? Come calcolare il mio peso forma? Cosa fare se ho problemi legati al peso? Troverete tutte queste informazioni e altre ancora nella rubrica “Vivere in modo sano”!

Informazioni sul vivere in modo sano

Su cosa si basa uno stile di vita sano?

Su cosa si basa uno stile di vita sano?

La salute è un regalo, ma noi possiamo comunque attivarci per preservarla. Adottare uno stile di vita sano è la miglior misura per proteggerci dalle malattie. Si parla di prevenzione.
Ma cosa s'intende per stile di vita sano? Si tratta, per esempio, di un'alimentazione sana, praticare un'attività fisica, mantenere un peso forma, dormire per una durata sufficiente, ridurre i conflitti e lo stress, tessere delle buone relazioni sociali, non fumare e non consumare alcol o ridurne il consumo.

Opuscolo « Essere sani, restare sani »

Come posso nutrirmi in modo sano?

Come posso nutrirmi in modo sano?

Assumere una buona alimentazione e praticare dell’attività fisica permettono di sentirsi bene e lottare contro le malattie. I bambini hanno bisogno di mangiare in modo sano per crescere. Ma cosa s’intende per alimentazione sana ed equilibrata?
Di seguito gli alimenti che i nutrizionisti consigliano di assumere quotidianamente:

  • Liquidi: bere da 1 a 2 litri al giorno, preferibilmente acqua minerale, acqua del rubinetto, tè di frutta o tisane alle erbe senza zucchero. Ridurre il consumo di bibite che contengono caffeina, presente nel caffè, nel tè nero e tè verde.
  • 5 porzioni di frutta e verdura di colori differenti, crudi o cotti, compresi i succhi di frutta senza zucchero.
  • 3 porzioni di prodotti a base di cereali (per esempio il pane, meglio se integrale) pasta, riso, mais, patate e legumi secchi (come i ceci o le lenticchie).
  • 1 porzione di proteine, presenti nella carne, nel pesce, nelle uova, nel formaggio, nel tofu e nel quorn.
  • 3 porzioni di latticini (per esempio 2 dl di latte o 180g di yogurt o 60g di formaggio).
  • Poco olio e grassi per la cottura; l’olio di colza e l’olio di girasole risultano più sani.
  • Solo una piccola quantità di dolci (cioccolata, torte), snack salati (chips), bibite zuccherate (Coca Cola) e alcol. I bambini devono evitare le bevande energizzanti contenenti della caffeina.

Informazioni su come combinare le cinque porzioni di frutta e verdura

La piramide alimentare

Tabella dei valori nutritivi

Consigli per merende e spuntini sani

Quanta attività fisica dovrei svolgere per considerarla sana?

Quanta attività fisica dovrei svolgere per considerarla sana?

La mancanza di attività fisica può essere all’origine di alcuni malesseri. Il mal di schiena, il sovrappeso o le malattie cardiovascolari figurano come delle possibili conseguenze. È consigliabile praticare dell’esercizio fisico per almeno mezz’ora al giorno: passeggiare con passo veloce, fare un giro in bici, eseguire i lavori domestici o il giardinaggio. Potete suddividere questi 30 minuti quotidiani in 3 volte di 10 minuti. Scegliete di salire le scale a piedi invece di prendere l’ascensore o le scale mobili, in modo da integrare nella vostra quotidianità delle sane attività.

Esistono vari tipi di attività sane, come il nuoto, le camminate, il jogging o la danza. Gli esercizi all’aria aperta hanno degli effetti positivi sul nostro umore, ci fanno sentire meglio e più distesi.

Un trucco per far felici i vostri figli: provate il percorso vita. Si tratta di un percorso a tappe nel bosco in cui eseguire degli esercizi di ginnastica. È gratuito e adatto a tutti: principianti, sportivi, adulti e bambini.

Molto importante: anche i bambini devono fare dell’attività fisica almeno per un’ora al giorno. Per questo motivo le ore di ginnastica a scuola sono fondamentali, così come la possibilità di iscriversi a un club o una società sportiva.

Opuscolo « Il movimento è vita »

Gioventù+Sport : corsi per bambini e adolescenti in 75 attività sportive diverse

Consigli su attività fisiche e alimentazione per bambini e adolescenti

Consigli sugli sport freestyle e l’alimentazione per bambini e giovani

 

Come posso calcolare il mio peso forma?

Come posso calcolare il mio peso forma?

È importante tenere sotto controllo il proprio peso corporeo, è una protezione contro le malattie cardiovascolari o l’ipertensione e anche contro il rischio di essere giudicati o mal accettati dalla gente.
A partire da quale limite si parla di sovrappeso? Si utilizza l’indice di massa corporea (IMC) calcolato in questo modo:

IMC = peso corporeo diviso l’altezza al quadrato.

Un IMC compreso tra 20 e 25 corrisponde a un peso normale, tra 25 e 30 è considerato sovrappeso e sopra al 30 si parla di obesità o adiposi. L’obesità è un disturbo alimentare.

Le recenti scoperte mediche mostrano che le zone del corpo in cui il grasso si deposita hanno un ruolo sulla salute. Gli accumuli di grasso a livello del ventre sono particolarmente dannosi per la salute, aumentano i rischi di sviluppare malattie quali il diabete e patologie cardiovascolari come infarti del miocardio.

Anche un peso insufficiente (IMC inferiore a 18,5) può essere pericoloso per la salute. L’anoressia o la bulimia sono dei disturbi dell’alimentazione gravi.

Calcolo dell’indice di massa corporea

Consigli su alimentazione e attività fisica

Informazioni e consigli dalla Società svizzera di nutrizione

Rete svizzera dei disturbi alimentari (in francese o tedesco)

Qual è il peso idoneo per bambini e adolescenti?

Qual è il peso idoneo per bambini e adolescenti?

È possibile calcolare l’indice di massa corporea anche per bambini e adolescenti, ma è importante tenere in considerazione l’età e il sesso.

Chiedete consiglio al vostro medico se ritenete che vostro figlio sia sovrappeso o sottopeso. I problemi di peso possono essere la conseguenza di un’attività fisica insufficiente, un’alimentazione scorretta, problemi psicologici o, in casi rari, malattie.

Calcolo dell’indice di massa corporea

Cosa fare se ho problemi di peso?

Cosa fare se ho problemi di peso?

Siete in sovrappeso o sottopeso? Iniziate a interrogarvi sulle vostre abitudini alimentari e il vostro stile di vita e chiedete consigli al vostro medico. Trovate degli opuscoli con informazioni legate alla nutrizione e al peso forma in farmacia o negli studi medici. Alcuni ospedali cantonali propongono delle consultazioni in alimentazione. Chiedete alla vostra cassa malati se copre i costi di queste consultazioni. Praticate dell’attività fisica e alimentatevi in modo sano ed equilibrato.

Per i bambini e gli adolescenti in sovrappeso esistono dei programmi specifici in tutta la Svizzera. L’obiettivo di questi corsi è di facilitarli a raggiungere il peso forma.

Consigli su alimentazione e attività fisica

Informazioni e consigli dalla Società svizzera di nutrizione

Rete svizzera dei disturbi alimentari (in francese o tedesco)

Contro quali malattie ci si può vaccinare?

Contro quali malattie ci si può vaccinare?

Le vaccinazioni proteggono dalle malattie infettive.

L’Ufficio federale della sanità pubblica raccomanda i vaccini contro la difterite, il tetano, la pertosse, la poliomielite, la meningite, il morbillo, gli orecchioni, la rosolia, l’epatite B o il papilloma virus umano che provoca il cancro del collo dell’utero. Le assicurazioni malattia obbligatorie coprono i costi dei vaccini raccomandati.

I pediatri e i medici di famiglia eseguono le vaccinazioni e le annotano sul vostro libretto delle vaccinazioni. Alcune di esse richiedono un richiamo, recuperabile in qualsiasi momento. Chiedete consiglio al vostro medico.

In caso di viaggi all’estero, possono rendersi necessarie altre vaccinazioni.

Informazioni sulle vaccinazioni dall’Ufficio federale della sanità pubblica

Dove posso trovare informazioni e consigli legati al tema delle dipendenze?

Dove posso trovare informazioni e consigli legati al tema delle dipendenze?

Gli esseri umani possono sviluppare delle dipendenze verso varie sostanze come l’alcol, le sigarette o dei medicamenti quali gli analgesici, i sonniferi o gli ansiolitici. Possono esistere delle dipendenze anche dal lavoro, dal cibo, dai giochi d’azzardo, dagli acquisti o da droghe illegali come la cannabis, la cocaina o l’eroina.

Le dipendenze e le droghe producono degli effetti sull’organismo e la psiche e sulle persone che ci circondano. Può passare del tempo prima che i famigliari o gli amici identificano la dipendenza. E quando se ne rendono conto, spesso non osano parlarne. È necessario chiedere aiuto a un professionista.

Spesso le persone dipendenti non riescono a uscirne da soli. È possibile rivolgersi ai consultori per i problemi di dipendenza e cercare delle soluzioni con l’aiuto di specialisti, che accompagnano e sostengono le persone e i loro cari in questa situazione difficile.

Le consultazioni sono spesso gratuite. Gli specialisti garantiscono il segreto professionale. Potete anche rivolgervi al vostro medico di famiglia che saprà orientarvi verso il servizio adatto.

ingrado.ch : servizi per le dipendenze

Informazioni sulle dipendenze e contatti dei centri di consultazione

Concetto e realizzazione di:
Percento
conTAKT-net
© 2018 Chiasso integrazione - Privacy - Impressum